mercoledì 29 maggio 2013

SOGNO O REALTA'?


Forse ognuno di noi ha il proprio angelo! Forse è possibile che un angelo si occupi di più di una persona qui sulla terra...non so di preciso come sia!
Di una cosa però son certa, sono sempre più convinta di non sbagliarmi!
Anche se...  devo ammetterlo! Vorrei credere e ascoltare ciò che sento dentro, ma allo stesso tempo ho sempre bisogno di una conferma in più... scettica?!
La mattina del 16 aprile mi sono svegliata con la voglia di continuare a dormire. Chi non ha mai provato l'esperienza di fare un sogno talmente bello e reale da desiderare di non svegliarsi???
Vi racconto il sogno:

Mi trovavo in compagnia di mio marito, in un piccolo spazio all'aperto colmo di tavolini e sedie; Avete presente i tipici bar dei paesini sperduti del meridione? Ecco! Quelli!
Ad un certo punto faccio notare a mio marito che in mezzo alle persone, a due passi da noi c'è Franco (ex barista che avevamo sotto casa) che sta andando via...
Lo seguo, facendo gli slalom tra i tavoli e la gente. Quando ad un bivio lui va verso destra, io, sorpasso un tavolo sulla sinistra. Mi volto.Ho la sensazione di conoscere la persona seduta...
Vedo un uomo. Esile, canottiera bianca di cotone, seduto sulle sue gambe un ragazzino, al quale sta facendo vedere delle carte da gioco...Aspetta un attimo! Quello è mio fratello,ha 11/12 anni ed è abbronzato, in costume...è uguale alle foto di quando andavamo al mare con i nostri genitori, con i nonni, gli zii, i cugini...
Non ho dubbi, sento il profumo della liquirizia e capisco che è venuto a trovarmi!
Il mio cuore si riempie di gioia, l'uomo seduto, è mio zio...non riesco a vedere il suo volto ma sento il suo amore che mi avvolge ed aprendo gli occhi ho la sensazione che lui mi stia accarezzando...
Non è la prima volta che mi capita di fare sogni particolari e soprattutto  che hanno a che fare con mio zio o con la sorella, anche lei defunta...
La mia giornata prosegue, ed oltre a raccontare l'accaduto alla mia dolce metà, non appena ho un attimo di tempo libero chiamo mia madre e le racconto il mio sogno.
Racconto di mio fratello, le spiego com'era il suo aspetto, la sua età, prendendo come riferimento il luogo di mare dove eravamo soliti andare da piccoli insieme ai famigliari (incluso mio zio).
Mia madre mi lascia senza parole...
Mi chiede se sono a conoscenza della foto che ha messo nel taschino della giacca di mio zio.
Io non sapendo nulla, le dissi di non aver la minima idea di che cosa mi stesse parlando...
Mi disse di aver messo una foto sua con me e mio fratello per accompagnarlo nel suo viaggio...Foto scattata proprio al mare nello stesso periodo di cui stavo parlando...mio fratello aveva l'età e l'aspetto che aveva nel sogno...
Le sorprese non sono finite...
Dopo cena, la mia secondogenita si impossessa dell'angioletto nella palla di vetro che si trova in camera.
Come di consueto, non riesce a tenere a frano le sue manine e nonostante io le abbia ripetuto più volte di non staccare l'etichetta che si trova sotto, lei prontamente provvede alla rimozione.
A quel punto, infastidita, prendo tutto e cerco di riappiccicarla.
Il mio malumore si trasforma in un sorriso...eccolo lì, un cuoricino...
A quel punto la mia testa si riempie di pensieri.
Penso che forse, il fatto di trovare un segno sotto un angelo custode sia qualcosa di più di una coincidenza...
Penso che trovarlo sull'oggetto che mi ha donato mia madre abbia un senso più profondo...
Penso, penso e ripenso!
Penso al legame speciale che c'è sempre stato tra mia madre e mio zio...tra me e mio zio...tra mio fratello e mio zio...Penso ai cuori che appaiono anche a loro...o comunque in loro presenza...
Penso al bel sogno fatto la notte prima...
Guardo l'orologio. E' da poco passata la mezzanotte, siamo al 17 di aprile ed ora tutto mi sembra molto chiaro!
Grazie zio per avermi dato la risposta che tanto attendevo...Un segno proprio nel giorno del tuo anniversario!



9 commenti:

  1. Il tuoi post lasciano anche me qui ferma a pensare. I cuori che affollano la tua vita sono un dono speciale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace la parola dono...mi sento molto fortunata per tutto quello che accade intorno a me..

      Elimina
  2. Bellissimo! Mi si stringe il cuore a leggere questo post. Quante volte abbiamo chiesto al cielo dei messaggi dai nostri cari, anche sol per essere rincuorati che vivono nella Luce.
    Sono esperienze che lasciano senza parole.
    Vieni a trovarmi c'è un Premio per te:
    http://hosemprebisognodellalistadellaspesa.blogspot.it/2013/05/arriva-un-premio-carico-carico-di.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie al nostro amore ed al nostro ricordo i nostri cari continuano a "vivere"...e qualche volta a modo loro ci fanno sentire la loro presenza...

      Elimina
  3. Passavo di qui e ho letto il tuo post, sai capita anche a me di fare dei sogni che poi si avverano, in particolar modo sulla mia amica del cuore morta a 26 anni, la sogno e mi racconta di come sta adesso che non e più tra noi! I sogni sono dei messaggi..... da ora ti seguo baci simo simofimo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Simona! E' terribile quando perdiamo qualcuno con cui abbiamo un forte legame!Però a chi in un modo a chi in un altro i nostri cari trovano sempre un modo per comunicare con noi.La tua amica ti dà sicuramente dei messaggi per dirti di non preoccuparti perchè dove si trova ora sta bene! A presto

      Elimina
  4. Ciao! Ho combinato un casino, ma alla fine credo di essere riuscita ad assegnanti un premio...se vuoi e se non soffri il mal di mare, passa da me a ritirarlo. Guenda. Http://sonostranaeccome.blogspot.it

    RispondiElimina